Francesco Minieri, Pizzaiolo della Pizzeria “Add’ e Gemell”, racconta della sua Arte Bianca

Le amicizie estive purtroppo nel tempo si allontano e nel tempo si rischiano di perdere, ma con i social, al giorno d’oggi è possibile restare in contatto e a scoprire cose incredibili. Persino che un proprio amico abbia maturato una passione per l’ Arte Bianca e sia diventato Pizzaiolo, proprio come il mio amico Francesco Minieri, lasciato un’estate di anni fa come ragazzino, per poi riscoprirlo appassionato dell’Arte Bianca, notando sui canali social una certa bravura, ho voluto realizzare un’intervista.

Partiamo dall’inizio. Da quando sei Pizzaiolo?

Nel 2016 ho frequentato un corso per pizzaiolo e subito dopo il corso ho iniziato a lavorare facendo varie esperienze che, oggi, mi portano ad essere qui.

Come ti è nata la passione?

Mi è sempre piaciuto vedere, da piccolo, le gesta dei pizzaioli. La mia famiglia, già quando andavo a scuola, premeva affinché frequentassi un corso per pizzaiolo ma la mia testa irresponsabile non ne voleva sapere. Poi, nel 2016 appunto, ho deciso di imparare quest’arte e di farla mia.

Adesso è possibile gustare le tue pizze dove? E ci racconteresti un pò di storia della Pizzeria? 

Io e il mio migliore amico Enzo abbiamo unito le nostre forze ed abbiamo deciso di aprire una nostra pizzeria, Add’e Gemell’ . Il nome è stato scelto poiché tante persone che non ci conoscono pensano che siamo cugini o fratelli.

Sei un Pizzaiolo che ama gusti classici o gourmet e perchè?

Amo le cose classiche anche se, rispetto alle comuni pizzerie di quartiere, facciamo anche cose leggermente più particolari come la pizza Tarallo, il tronchetto. Ami sperimentare, giocando spesso con impasti alternativi, pizze nuove o sei un amante del classico? Non amo sperimentare, prediligiamo l’impasto con la tecnica dell’autolisi.

Secondo te una scelta del genere può incidere riguardo le sorti di una Pizzeria?

Sono del parere che la pizza e il cibo in generale siano sempre di gusto personale. Noi pizzaioli possiamo fare la migliore pizza del mondo ma ci sarà sempre quella persona che ci criticherà. Se alla gente piace ciò che facciamo, ritorna e per il momento sta funzionando ciò che facciamo.

Che tipo di forno preferisci e perchè?

Amo il forno a legna ma prediligo il forno a gas per pulizia e comodità.

Il tuo menù com’è composto?

Ci sono due sezioni per le pizze. Abbiamo la sezione Pizze Classiche e poi quella Pizze Speciali. Inoltre il menù è composto anche da Saltimbocca e gli sfizi ovvero le fritturine.

Qual’è la tua Pizza migliore o preferita?

Come accostamento di ingredienti direi il tronchetto  ma le amo tutte!

 Che progetti hai per il futuro?

Spero che questo sia l’inizio di tante cose belle. Vorrei espandere il mio business al nord.

Bhè, ringraziando ancora Francesco, se il tronchetto non dovesse bastare per invogliare ad una visita, ecco dove ammirare tante altre sue/loro creazioni, magari già facendosi un’idea per la scelta.

Eugenio Fiorentino

(https://www.fllifiorentinoblog.it/2022/05/11/francesco-minieri-pizzaiolo-della-pizzeria-add-e-gemell-racconta-della-sua-arte-bianca/)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...