La Pizza Capricciosa del 1937, segnando l’inizio dello Storytelling del food della Pizza gourmet, nega, di questa, la criticata idea di essenza giovanile e blasfema verso la Tradizione

Lo Storytelling del food della Pizza, negli  ultimi anni, si è districato nella disputa tra l’idea e la proposta: “Pizza Tradizionale, con tipici ingredienti (Marinara e Margherita) o Pizza gourmet, con ingredienti extra (Capricciosa).” Dividendo molto il Mondo Pizza, ma l’ultimo esempio è un punto cardine del menù in Pizzeria, spesso rientrante nello spazio dell’”offerta base”.

Magari l’idea gourmet non è così lontana dalla tradizione?

Ebbene si! Infatti intorno a quest’interrogativo si è diviso il mondo della Pizza, tra tradizionalisti e moderni. I primi sono sostenitori della Pizza Margherita e della Pizza Marinara, condannando l’idea del gourmet, come troppo giovane, quasi blasfemo.

Infatti c’è una Pizza, come la Capricciosa, che nascendo nel 1937 nell’omonimo ristorante di Roma, seguendo l’idea di essere una Pizza “ripulisci frigo”, ma adesso è moderna come idea, rientrante tra il gourmet, per come si intende oggi, per l’aggiunta di ingredienti extra o insoliti ai soli pomodoro e mozzarella. Ma non lo è di età! Quindi si può dire che le svariate idee moderne dei Pizzaioli, per aggiungere più o diverso gusto alla Pizza è un’idea sbagliata, troppo modaiola e da tenere alla larga per la tradizione.
É diventata, così, una delle Pizze classiche portabandiera, ma esempio gourmet della rivoluzione della Pizza nella tradizionale artigianalità italiana, che la ha contraddistinta nel mondo. Adesso, anche il primo gourmet, prende posto nella Tradizione, ritagliandosi il proprio spazio tra le vere e proprie icone del food, insieme alla Margherita, alla Marinara.

Ma in pochi conoscono l’origine della Capricciosa. Anch’essa è Tradizione, perché di base una Pizza Margherita, sulla quale erano aggiunti avanzi dal frigo. L’intento che è alla base della sua creazione è appunto, quello di non buttar via nulla, anche se oggi, per la qualità degli ingredienti, la pizza capricciosa è molto richiesta e molto apprezzata. Nel corso del tempo, in alcune regioni, si sono aggiunti nuovi ingredienti, come l’uovo sodo e le acciughe.

Spesso quest’ultima è intesa anche come idea troppo moderna, come un qualcosa che rovini la Storia. Non considerando che anche Lei ha scritto uno Storytelling del food.

Dopo tutto è il tipico corso degli eventi, in cui i giovani, o le idee innovative, si fanno spazio tra il vetusto, o meglio il tradizionale. Diventando anche loro tali, infatti la diatriba per la Pizza non riguarda solo Pizza Margherita, Pizza Marinara e le altre nuove, con diversi topping. Infatti è questo che diversificandosi dai soliti e semplici ingredienti delle Pizze “rosse” rende e crea il gourmet.

Magari si può pensare che aggiungere più ingredienti su di una Pizza, sia un’idea degli ultimi anni, con l’avvento di maggiori e differenti produzioni, ed invece no!

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...