Satire of Taste, con la Pasticceria Bellavia, perchè l’essere “nu babà” non è una presa in giro, si può anche essere anche “Bell comme a nu Babbà”

Si comm a nu babà” magari per bellezza è un complimento, che non ci si aspetta.

Possiamo anche fraintendere perchè il paragone con il dolce può essere interpretato in senso negativo. Bisogna osservare l’apprezzamento con Satire of Taste.

In senso negativo la locuzione è usata per dileggio nei confronti di un ragazzo ritenuto piuttosto credulone e bietolone, eccessivamente buono di animo, cedevole sul piano caratteriale al pari della friabilità del dolce menzionato che al taglio è morbido ed elastico. Ma per bellezza, spesso usato per le donne può avere anche un senso positivo  per fare un sentito complimento all’avvenenza di una bella per davvero paragonata a quella soffice dell’appetitosa preparazione dolciaria partenopea. 

Come suggeriscono per l’estrema bontà, dalla pagina social della Pasticceria Vincenzo Bellavia.

Quindi… tra bontà umana o la bellezza di una donna, può essere anche e soprattutto un complimento! Bisogna utilizzare il giusto occhio satirico.

Eugenio Fiorentino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...