Struffoli napoletani: tra leggenda e realtà

Gli struffoli , dolce di derivazione partenopea che ha conquistato i palati di tutti i meridionali e non solo. Semplici palline realizzate con : zucchero, sale, liquore all’anice, strutto, uova e farina)avvolte in miele caldo, decorate con cedro e frutta candita. Semplice e colorato , rallegra tutte le tavole nel periodo natalizio. Molte le leggende che si narrano riguardo l’origine, alcuni sostengono che siano derivati dal famosissimo dolce spagnolo ”pinonate” che però presentano una forma un pochino più allungata oppure addirittura dalla cucina greca ”i loukoumades” . Dato di fatto che gli struffoli partenopei continuano imperterriti nel tempo a stare sul podio. Addirittura la classifica li mette a pari merito della famosissima ”sfogliatella’. Anche se la provenienza resta incerta arricchiscono i pranzi e le cene del periodo natalizio. Nella preparazione degli struffoli nulla è lasciato al caso. La ricetta è reperibile ormai ovunque mentre in passato venivano preparati solo dalle suore , dei diversi conventi alle famiglie nobili come dono e ringraziamento per gli atti di carità ricevuti. Tramandati dalle nostre nonne presentano oggi diverse varianti, ma prevale l’uso del miele che si identifica come simbolo di dolcezza, associato al corpo di Gesù Bambino che veniva definito ” roccia di miele” Proponiamo una ricetta , tra le più antiche :

Ingredienti :

– 400 gr. Farina
– 3 Uova
– 1 Tuorlo
– 60 gr. Burro
– 40 gr. Zucchero
– 1 pizzico Sale
– 1/2 scorza Arance
– 1/2 scorza Limoni
Per coprire:
– 350 gr. Miele
– 30 gr. Arance candite
– 30 gr. Cedro candito
– 1 scatola Confettini colorati
Per friggere:
– Olio di semi q.b.
Preparazione:
Forma una fontana con la farina.
Metti le uova, il tuorlo, il burro, lo zucchero, il sale, la scorza di arancia e quella di limone al centro.
Impasta bene.
Forma una palla con l’impasto.
Lascialo riposare almeno mezz’ora coperto da un canovaccio.
Forma con l’impasto dei serpentelli larghi come un dito su un piano infarinato.
Taglia dei piccoli pezzettini e disponili su un canovaccio senza sovrapporli.
Friggi gli struffoli un pò alla volta fino ad avere una leggera doratura.


Lasciali raffreddare su carta assorbente.
Sciogli il miele in una pentola.
Versa gli struffoli nella pentola del miele sciolto e mescola.
Aggiungi parte dei canditi e dei confettini e mescola.
Trasferisci tutto su un vassoio e distribuisci il resto dei canditi e dei confettini.