Il napoletano Giuseppe Alfano ha puntato tutto sul Sushi, diventando “Sushi Chef” a domicilio: “È un mondo affascinante”

Il mondo della gastronomia è fatto di contaminazioni (nel senso buono del termine) innovative, tra quelle che più hanno rivoluzionato il mondo del food c’è sicuramente il Sushi. Un settore in grandissima crescita in tutto il mondo. Per raccontarvi questo particolare mondo gastronomico abbiamo intervistato Giuseppe Alfano, 31enne chef napoletano di Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli che ha voluto scommettere tutto sul Sushi diventandone protagonista.

Come inizia la carriera di Giuseppe Alfano nel mondo della ristorazione?

“3 anni ho intrapreso il percorso di chef a domicilio, anche se ero partito come aiuto cuoco ma poi non riuscivo a esprimermi le mie idee ma con quelle degli altri. Ho seguito gli insegnamenti di una persona a me molto cara:  mio zio Nicola. Anch’egli chef che oggi mi guida da lassù e sicuramente sarà fiero di me. Mi ha insegnato ad essere meticoloso e amare quello che faccio ma soprattutto “che la cucina è uno strumento per donare amore”.

Come nasce la passione per il Sushi?

“Sono sempre stato molto curioso, studio e faccio continuamente ricerche per ampliare il mio bagaglio personale. Cosi ho iniziato questo percorso da Sushi Chef, molto articolato e per nulla semplice ma nello stesso tempo affascinante”.

Il Sushi riscuote molto successo, si è mai chiesto il perchè? 

“È vero riscuote molto successo soprattutto tra le nuove generazioni, i giovani amano il Sushi. Il successo sarà dovuto anche dalla curiosità oltre che dal gusto: in fin dei conti i sapori sono molto gradevoli. È un settore dove ci vuole molta pratica, è un qualcosa di estremamente bello e preciso. Per diventare Sushi chef è necessario un percorso di studi di diversi anni. Si apprendono le tecniche di come tagliare il pesce in maniera quasi chirurgica. Il sushi ha conquistato tutti, basta guardarsi attorno”.

Lei è un Sushi Chef a domicilio, un sogno per i clienti appassionati del Sushi? 

“Sì. Portare la mia arte, perchè il Sushi è un’arte, a casa delle persone è qualcosa che mi gratifica molto. Molti mi chiedono segreti e curiosità in merito ai piatti”. 

Cosa pensa degli eventi legati al food?

“Seguo molto il settore food e le sue evoluzioni l’evento che mi ha dato tanto è stato il ”Bhe Excellence 2019”. Un evento bellissimo, idee, pensieri e progetti di tutti i migliori cuochi italiani”.

Come vede la professione dello chef Giuseppe Alfano a soli 31 anni?

“Oggi le cose sono cambiate e non mi riferisco solo agli ultimi tempi catastrofici ma a molto prima. Il concetto di chef si è modificato spesso noto che alcuni colleghi si concentrano molto a creare un’immagine e dimenticano il risultato, bisogna cucinare con passione e soprattutto pensando a qualcuno d’importante. Lo chef è colui che esprime attraverso i suoi piatti una passione e poco importa se si è famosi o meno conta il risultato. Io consiglio sempre a tutti quelli che vogliono intraprendere questa strada di farne uno stile di vita ma non dimenticando mai l’obbiettivo”.

Il sogno di Giuseppe Alfano?

“Il mio sogno è quello di una ”home restaurant” tutta mia dove posso esprimere a pieno la mia fantasia. So benissimo che ho ancora molto da imparare ma sono perseverante e farò di tutto per realizzare il mio sogno. I sacrifici sono parte della vita, i miei portano al sorriso di mia figlia Margherita, spero tanto che un giorno possa dirmi: “Sono fiera di te e di tutto quello che hai fatto per me”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...